Oramai

Oramai

"Oramai è andata così" è la frase che mi dicono alcune persona con un senso di rassegnazione che mi fa vedere rosso.
Forse perchè c'è stato un momento in cui ho corso il rischio anche io di dirlo e dirmelo.

Oramai

Nell’articolo precedente ho identificato tre categorie di risposte alla domanda “Ma tu cosa desideri veramente.”
Se non lo hai letto trovi qui

Oggi approfondisco la prima categoria, quella delle persone che con sconforto, mi raccontano di aver smesso di chiedersi cosa desiderano veramente e vivono in balia di fatti o scelte vecchie e mai più rivalutate - CATEGORIA DEL “NON LO SO, MA ORMAI É ANDATA COSÌ”.
La frase con cui ho identificato la categoria potrebbe trarti in inganno e farti immaginare persone mature, diciamo dai 45 anni in su, quindi persone che hanno una vita impostata, consolidata, magari un lavoro fisso, casa fissa, tutto certo.
Bene, mi dispiace dirti che sono frasi che sento pronunciare anche da persone a cui si potrebbe tranquillamente dire “ma stai scherzando, hai tutta la vita davanti”.
Questo per dirti che non è tanto chi sei e dove sei e cosa hai ma conta la percezione che tu hai di tutto ciò.

La parola chiave è “ORAMAI”.

È la parola portatrice della rassegnazione ma anche della de-responsabilizzazione.
È proprio da qui che parte il mio lavoro.
Primo passaggio: noi possiamo e dobbiamo essere responsabili dei nostri successi e dei nostri insuccessi.
I primi non sono altro che la somma di tutte le azioni e abitudini che ci consentono di far accadere ciò che desideriamo.
I secondi sono l’indicatore della nostra deriva, che magari è stata lenta, ma che un giorno ci fa svegliare esattamente dove non vogliamo essere, nello scenario del nostro fallimento. Da qui con responsabilità si riparte.
Ma solo stabilendo e sostituendo quel NON LO SO con una prima meta.
Può capitare che il primo passo per uscire da questa nebbia sia un passo che ci dice anche semplicemente che cosa non vogliamo più e di questo ne parlo nel prossimo articolo.

Per ora ti faccio solo una domanda:
cosa stai facendo per far accadere ciò che desideri?

E ricorda che non sto parlando di imprese ciclopiche, ma anche di piccole cose e soprattutto non sto parlando solo di azioni ma anche di comportamenti.

Per il resto, ci vediamo alla prossima tappa.

—-----------------------

Quello che hai appena letto è un mio pezzo.

Sono Antonia Galvagna e sono una  Project Solver
“Strutturo obiettivi, risolvo problemi, unisco puntini con creatività.”

 



Follow Me
facebook instagram linkedin
Contact Me
scrivi un messaggio e-mail all Coach Antonia Galvagna scrivi un messaggio e-mail all Coach Antonia Galvagna Chiamata WhatsApp Antonia Galvagna