La bella vita

La bella vita

“La bella vita non si misura in base alla ricchezza o ai beni che possiedi. La bella vita è una questione di mentalità, idee, azione, ricerca e scoperte. La bella vita è uno stile di vita talmente ben organizzato da garantirti una gioia di vivere costante, a prescindere dal tuo conto in banca. La bella vita consolida la motivazione e la motivazione ti induce ad adottare un modo di vivere che rende la vita degna di essere vissuta.” 

La bella vita

“La bella vita non si misura in base alla ricchezza o ai beni che possiedi. La bella vita è una questione di mentalità, idee, azione, ricerca e scoperte. La bella vita è uno stile di vita talmente ben organizzato da garantirti una gioia di vivere costante, a prescindere dal tuo conto in banca. La bella vita consolida la motivazione e la motivazione ti induce ad adottare un modo di vivere che rende la vita degna di essere vissuta.” 

Dimmi, cosa desideri veramente? Non è un caso secondo me che questa sia la frase che Lucifer (Morningstar) protagonista dell’omonima serie su Netflix pronuncia guardando negli occhi le persone per scoprire i desideri più profondi.

Senza scendere nel dettaglio e senza scatenare una battaglia tra concetto di bene e male, uso questa apertura diretta e forte per introdurre un argomento fondamentale nella vita di ognuno di noi: l’ascolto e la scelta di ciò che ci fa sentire di aver vissuto o vivere una vita degna di essere vissuta.

Quando tratto questo argomento nelle mie sessioni di coaching il chiedere che cosa vogliono le persone produce reazioni differenti:

  1. sconforto, perchè le persone mi raccontano di aver smesso di chiederselo e vivono in balia di fatti o scelte vecchie e mai più rivalutate - CATEGORIA DEL “NON LO SO, MA ORMAI É ANDATA COSÌ
  2. elenco dettagliato del “non voglio più x, non voglio più y, non voglio più z - CATEGORIA DEL "SO COSA NON VOGLIO, MA NON COSA VOGLIO"
  3. risposta fiera del “voglio essere felice e stare bene”. - CATEGORIA "SEMBRA UNA RISPOSTA MA NON LO É"


Cosa hanno in comune queste persone? La percezione che c’è qualche cosa che non sta funzionando e che seppur in apparenza potrebbero dirsi persone che hanno tutto, percepiscono che c’è qualche cosa che le frena dall’avere veramente il loro tutto.
Arrivano  da me quasi sentendosi in colpa, sentendosi sbagliate.
Invece non sono le persone sbagliate. É mancata la libertà o l’autorizzazione a un allenamento che porta al profondo ascolto di sè.

É alcune volte più comodo ascoltare ciò che il resto del mondo ci suggerisce di fare, ma non sempre è la scelta giusta.
C’è un passaggio fondamentale tra opzioni presentate e azioni che compiamo ed è che noi possiamo scegliere.

Spesso mi sento rispondere: “facile per te”.
No, non lo è per nessuno.
C’è sempre un prezzo da pagare, ma quando dico sempre è perchè 

  1. lo paghi perchè scegli
  2. lo paghi perchè non scegli

Il primo normalmente lo paghi con la moneta della fatica e del rischio di non riuscire
Il secondo lo paghi con la moneta dell’infelicità.

Tu che moneta stai scegliendo?

Per oggi è tutto, ma ho in serbo per te altre considerazioni.


 



Follow Me
facebook instagram linkedin
Contact Me
scrivi un messaggio e-mail all Coach Antonia Galvagna scrivi un messaggio e-mail all Coach Antonia Galvagna Chiamata WhatsApp Antonia Galvagna